Progetto Fenice

A seguito degli eventi sismici del 2016, i Distretti Rotrary 2080 e 2090 hanno deciso di intervenire sul ripristino ed il miglioramento del tessuto economico delle zone colpite, per scongiurare lo spopolamento totale delle zone stesse, ponendo particolare attenzione alle comunità giovanili presenti sul territorio.

Lo scopo è di restituire al territorio un tessuto di sane piccole imprese, migliore e più strutturato rispetto alla situazione pre-sisma.

Il territorio dei centri minori non è mai stato a vocazione industriale, l’economia è basata sul turismo e sulla piccola agricoltura, silvicoltura, allevamento e trasformazione artigianale dei prodotti relativi. Per ridare slancio all’economia locale è quindi necessario lavorare su tutti i fronti.

L’intervento è composto da più parti:
– Creazione di nuovi posti di lavoro giovanili
– Promozione e potenziamento delle attività agricole
– Promozione e potenziamento delle attività turistiche

Per la creazione di nuove occasioni di lavoro giovanili sono previste le seguenti attività:

1) Realizzazione di un edificio polifunzionale da adibire a centro di aggregazione sociale per le comunità limitrofe, centro servizi per le attività di seguito descritte, sede delle nuove attività economiche.

Questo edificio sarà realizzato in 2-3 diversi territori, in aree di proprietà delle amministrazioni comunali.

L’edificio sarà modulare, di dimensioni di circa 200-300mq, realizzato in struttura mista, in gran parte prefabbricata (per velocizzare la costruzione), con buona qualità costruttiva. La modularità consente di iniziare con una superficie minima e poi eventualmente proseguire nell’ampliamento.

Realizzazione delle infrastrutture per il collegamento in rete a banda larga, mediante connessione satellitare; ciò in quanto tutte le attività di servizio che si creeranno, ed anche le altre attività descritte in seguito, richiedono una efficacie connessione in rete.

2) Stipula di convenzione con Istituto Bancario del territorio, per la concessione del credito bancario iniziale per l’acquisto di attrezzature strumentali, garantito da un fondo accantonato per lo scopo dal Distretto. Il credito bancario sarà erogato sia alle nuove aziende costituite, sia alle aziende esistenti, che entreranno a far parte del programma di marketing territoriale e di rafforzamento della cultura di impresa.

3) Servizi di tutoraggio, consistenti nelle attività di consulenza utili nelle prime fasi di attività delle neo aziende insediate, così come delle attività economiche già esistenti che necessitino di implementare una più efficace organizzazione aziendale. A ciascuna azienda sarà affidato un tutor di riferimento, generalmente un imprenditore rotariano. Le attività di accompagnamento sono tutte quelle cui normalmente l’imprenditore fa riferimento, quali la consulenza fiscale e commerciale, l’assistenza legale, notarile, l’assistenza tecnica per l’implementazione dei processi produttivi.

Le attività saranno gestite dalle Associazioni Virgilio dei Distretti Rotary 2080 e 2090.

Per la promozione e potenziamento delle attività agricole, così come per le attività turistiche, sono,

invece, previste le seguenti attività:

1) Realizzazione attività di marketing territoriale attraverso la creazione di un sito web istituzionale con attività di commercio elettronico diretto.

2) Attività specifiche di marketing, iniziando con la creazione di un marchio comune solidale; il marketing sarà impostato sul messaggio di solidarietà.

3) A supporto delle attività già descritte, saranno realizzate almeno due prime iniziative imprenditoriali, che saranno assegnate a giovani del posto, attraverso specifici bandi.

Queste startup usufruiranno automaticamente delle agevolazioni previste dalle azioni precedenti già descritte (utilizzo sede, credito, tutoraggio).

4) A supporto della promozione e potenziamento delle attività agricole, così come per le attività turistiche, prevediamo inoltre l’attivazione di un processo di crescita imprenditoriale, in modo da portare le piccole aziende locali, pur artigiane, a poter operare in modo efficiente e nel rispetto di tutte le leggi e regolamenti applicabili. Attualmente, la gran parte delle piccole imprese agricole non è dotata di Partita Iva ed iscrizione al Registro Imprese, non è in grado di osservare i regolamenti di settore (HCCP ed altre), con la conseguenza che il suo sviluppo è molto limitato. Questa attività (gratuita per tutte le imprese che ne faranno richiesta) sarà svolta in collaborazione con le associazioni di categoria presenti sul territorio dai professionisti rotariani volontari aderenti al progetto Virgilio del Distretto Rotary 2090.