Reboot

SERVICE DISTRETTUALE
Divulgativo

TEMATICA
Solidarietà informatica.
Ricondizionamento PC obsoleti.

INTRODUZIONE
L’esperienza del coronavirus ci ha imposto un incremento delle attività ON-LINE, dalla didattica alle comunicazioni interpersonali, alla gestione delle pratiche amministrative e al tempo libero. In ogni casa è necessario avere uno o più PC, dal momento che ogni ragazzo deve possederne uno per studiare e relazionarsi con gli altri e la propria scuola. Il nostro progetto mira a recuperare i PC obsoleti, a ricondizionarli e, una volta riportati ad un perfetto funzionamento, donarli a chi ne può aver bisogno. Queste
apparecchiature, infatti, possono non essere alla portata di tutti, specialmente in periodi di crisi economica.
I computer hanno una vita molto breve, mediamente va dai due o tre anni a causa dei continui aggiornamenti che richiedono sempre più memoria e processori sempre più performanti. Trascorso questo breve periodo, un computer viene mandato “in pensione” pur essendo perfettamente funzionante solo perché non più in grado di sostenere il peso dei software “commerciali”. Esso, tuttavia, può rendersi ancora utile se opportunamente ringiovanito e può essere donato a case di riposo, parrocchie, circoli per anziani, oppure potrebbero esser donati alla Caritas per aiutare famiglie bisognose o comunità per ragazzi.
Non da ultimo, un computer contiene metalli altamente inquinanti e una volta dismesso dovrebbe essere smaltito in centri specializzati. Recuperare un computer obsoleto significa impedire che metalli pesanti e plastiche vadano dispersi.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO
Ogni Rotaract Club è chiamato a raccogliere nel proprio territorio i PC usati (di qualsiasi formato, purché funzionanti). Una volta raggiunto un certo quantitativo (almeno dieci/dodici) i computer verranno inviati ad una ditta di riparazioni di un rotariano che, per una somma massima di 30 euro a macchina, si impegna a ripulire la memoria e restituire un PC affidabile e performante (con eventuale sostituzione di mouse e tastiera) completo di sistema operativo Linux, nelle versioni di Ubuntu, pacchetto Open Office, browser per la navigazione Firefox, e programma di posta elettronica Thunderbird, oltre a pacchetti educativi in caso di donazioni a parrocchie e comunità per giovani e ragazzi. È presumibile che non tutti i PC siano riparabili o la riparazione potrebbe non essere conveniente. È, quindi, opportuno mettere in conto che una parte di essi debba essere smaltita nei
centri RAE. Ciò che, però, è importante considerare è che con una somma pari al costo di un computer nuovo si possono recuperare e donare almeno dieci PC. Un computer ha un costo medio di 400/500 euro: pertanto se si volessero donare dieci computer ad una parrocchia, ad una casa di riposo, ad un centro ANFASS, si dovrebbero investire almeno 3.500/4.000 euro. Con la stessa somma si possono rigenerare almeno cento computer dismessi.
La fase successiva del Service prevede la restituzione dei PC ricondizionati al Club, il quale potrà donarli a chi nel proprio territorio ne ha bisogno. Qualora la donazione riguardasse un’associazione, una parrocchia, un circolo per anziani, sarà opportuno che i rotaractiani provvedano all’installazione del computer presso la sede e all’assistenza nei primi giorni.
Le risorse economiche necessarie a ricoprire i costi di trasporto e di
ricondizionamento dei PC proverranno dal progetto “Coniuge” del Distretto 2090.
Il progetto prevede un impegno economico di circa 40 euro per il recupero totale di ogni macchina comprese le spese di trasporto. Si stima un budget di almeno 9.000/10.000 euro per un potenziale di almeno 250/300 computer da raccogliere come donazioni al “Service del coniuge del Governatore” in occasione delle visite ufficiali.

COMMISSARI SERVICE
Zona Abruzzo
Alessandro Zulli, RAC Chieti
Francesca D’Alessandro, RAC Ortona

Zona Marche
Luca Aquilanti, RAC Ancona
Lorenzo Pelacani, RAC La Marca

Zona Molise
Mariagrazia Giordano, RAC Campobasso
Giovanni Di Luozzo, RAC Isernia

Zona Umbria
Francesca Mariotti, RAC Foligno
Giulia Federici, RAC Spoleto

Distretto Rotaract 2090